Potatura rose

Potatura rose

La potatura è sempre vista come un intervento di grossa difficoltà. Ma bastano poche regole per renderla accessibile a tutti. Va effettuata nei mesi invernali prima che la pianta abbia ricominciato a vegetare. Nel momento dell’impianto tutte le rose, a prescindere della loro famiglia, vanno potate a 20-30 cm da terra. Per gli anni successivi la potatura dipenderà dalla famiglia di appartenenza.

Le varietà rifiorenti si potano alla fine dell’inverno o inizio primavera, togliendo i rami vecchi e accorciando quelli nuovi lasciando da 2 a 6 gemme per ramo e durante i mesi della fioritura eliminando i rametti che hanno fiorito per stimolare la produzione di nuovi boccioli.

Potatura rose

Potatura rose

Le “rose Polyantha” vanno potate più volte durante l’anno:a fine inverno, dopo la prima fioritura di maggio e dopo le fioriture successive fino all’autunno. Le “rose sarmentose” non rifiorenti e gli ibridi che hanno forti cacciate, lunghe anche alcuni metri, richiedono la potatura totale dei rami di 3 anni, la curvatura di quelli di un anno. Le “rose rampicanti” rifiorenti, vanno potate asportando i rami vecchi (legno vecchio) e accorciando i rami nuovi.